Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Sorprese / Pompino in ascensore
copertina racconto erotico

Pompino in ascensore

Sono Marianna, ho 25 anni e abito a Torino in un modesto appartamento.
Poco tempo fa mentre uscivo di casa per andare a fare la spesa.
Uscita di casa entro in ascensore e vedo un bel ragazzo biondo, alto, occhi azzurri che tiene gentilmente la porta aperta per farmi entrare.
Appena entrata nell’ascensore, pigio il bottone per scendere e nel frattempo mi accorgo che il baldo giovane mi sta guardando dalla testa ai piedi intensificando però lo sguardo verso i miei seni prosperosi.
Sentendomi osservata mi sentivo un po’ imbarazzata; il giovanotto allungò poi una mano verso il bottone dello “stop” e l’ascensore si bloccò di colpo.
Con l’altra mano, intanto, mi toccava il sedere e mi palpava le cosce.
Per un istante mi sentii ribollire il sangue nelle vene e sbrodolare la fica.
Mi accorsi pure che il suo cazzo era già in tiro sotto i pantaloni e, così, non persi tempo: mi chinai, gli tirai giù la lampo dei jeans e saltò fuori un uccello già pronto per l’uso.
Scappucciatoglielo aprii la bocca e cominciai a fargli un delizioso pompino succulento fino a quando non mi inondò la gola, la faccia con un caldo, denso e schiumoso getto di sborra che mi colò giù fino alla scollatura del vestito, in mezzo ai miei succosi seni.
Il ragazzo si riallacciò i calzoni e schiacciò il pulsante del pian terreno e l’ascensore scese.
Lui aprì la porta, prese l’ingresso e sparì; io, nel frattempo, ero rimasta immobile e mi resi conto che quel ragazzo mi piaceva e che mi ero innamorata già di lui.
Rimasi con un gran voglia di averlo tutto per me, per fare l’amore con lui magari a casa mia in tutte le posizioni senza negargli nulla.
Chiesi in giro per il condominio chi fosse quel ragazzo, ma nessuno lo conosceva e di lui mi rimase così l’immagine del suo bel cazzo e il profumo del suo dolce nettare.

FINE

About Esperienze erotiche

Mi piace partecipare al progetto dei racconti erotici, perché la letteratura erotica da vita alle fantasie erotiche del lettore, rispolverando ricordi impressi nella mente. Un racconto erotico è più di una lettura, è un viaggio nella mente che lascia il segno.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Una sera suona il campanello

Suona il campanello, il mio cuore ha un sussulto: è lei penso tra me e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.