Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Surreali / La Regina
copertina racconto erotico

La Regina

La regina Eleonora aveva iniziato a fissare il re con uno sguardo pieno di desiderio. Eric sapeva leggere nello sguardo della regina. Ordinò a tutti i guerrieri di uscire e lasciarli soli. Solo il cavaliere Masterkk poteva restare. Eric gli fece cenno con la mano di rimanere. Sia Eric che Masterkk portavano ancora addosso le maglie di ferro, ancora intrise del sangue dei nemici, erano sudati e stanchi oltre che della battaglia anche degli amplessi sostenuti. La regina rimase in silenzio. La schiava era stata slegata e si era andata a sedere in un angolo della stanza, in attesa fosse deciso il suo destino. Eric si tolse la maglia di ferro, scoprendo il suo petto, coperto di cicatrici. Piccole gocce di sudore gli coprivano i muscoli e gli scendevano lungo il corpo, gocce che al chiarore dei fuochi accesi nei caminetti della stanza scintillavano facendolo sembrare un dio.
Eric si avvicinò alla regina e con le mani ancora avvolte nei guanti da combattimento fece cadere la tunica azzurra della regina. Lei rimase nuda, con il corpo adornato di collane d’oro. Eric la spinse verso la schiava nell’angolo della stanza e con lo sguardo invitò Masterkk ad andare verso di loro. Masterkk sapeva cosa doveva fare. Estrasse la sua verga nuovamente dura e prese la schiava. La mise a pancia in sotto sopra un tavolo e prese nuovamente a penetrarla analmente. La regina aveva iniziato a toccarsi e si infilò sotto le gambe di Masterkk e iniziò con le dita a esplorare la vagina della schiava che si era inumidita. Con le dita raccoglieva il nettare e lo portava alla sua bocca, mentre con l’ altra mano si toccava freneticamente. Eric si era portato verso il viso della schiava e aveva estratto la sua verga. La schiava la prese tra le labbra e iniziò a spompinarlo. Masterkk dopo un po’ di colpi stava per venire e la regina che lo capì gli estrasse il pene dall’ano della schiava e lo prese in bocca, per bersi tutto il suo sperma. Masterkk venne copiosamente con un gemito di piacere. LA bocca di Eleonora era piena del suo sperma e lui capì che era pronta per il suo re. Prese la schiava in spalla e uscì. La regina ad Eric erano soli. Lei si mise sul tavolo in ginocchio e allungo le braccia in avanti sul tavolo per offrirsi al suo re. Eleonora con una mano scivolò verso il suo ano e dopo aversi bagnato di saliva le dita iniziò a masturbarsi analmente per dilatare il passaggio al suo re. Eric si avvicinò da dietro ed essendo molto alto si trovò l’ano della regina all’altezza del suo pene.
La prese per le spalle e si lasciò prendere con la mano di lei il pene durissimo e se lo fece guidare fino all’orifizio di lei. Affondò il colpo e la penetrò completamente. L’ imponente verga del re era completamente dentro la regina che aveva gridato di piacere e ansimava ad ogni colpo che quella verga rovente vibrava nel suo corpo. Mentre Eric vibrava i suoi colpi lei con le dita piene di saliva e dello sperma di Masterkk si masturbava provando orgasmi come mai aveva provato prima. Era sfinita da quel trattamento quando Eric, con la voce stravolta le disse ” Prendi, succhia il mio nettare “, lei si sfilò il pene di lui caldo e durissimo, lo prese tra le labbra e lo lasciò venire, bevendosi tutto il suo abbondante succo …. FINE

About Esperienze erotiche

Mi piace partecipare al progetto dei racconti erotici, perché la letteratura erotica da vita alle fantasie erotiche del lettore, rispolverando ricordi impressi nella mente. Un racconto erotico è più di una lettura, è un viaggio nella mente che lascia il segno.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Sandra (1 di 3)

La stanza era illuminata solo dalla luce rossastra che proveniva dal caminetto acceso. Nell’ aria …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.