Ultimi racconti erotici pubblicati

Adulteri (nona parte)

Come tutte la mie storie pure questa è frutto esclusivo della mia fantasia per cui ogni riferimento a persone o cose realmente esistenti è puramente casuale.

9 Gino

Il sig Niccolò mi convocò nel suo ufficio.

Nic “Gino non ti ho convocato per il tuo lavoro ma io ti sto addestrando perché tu possa raggiungere ruolo di mio vice e vorrei il tuo consiglio.”

Gin “La ringrazio per la fiducia sig Niccolò, cercherò di esserne degno.”

Nic “Al momento c’è un problema che vorrei risolvere: il rendimento di Andrea è molto diminuito. Non hai idea di cosa gli stia succedendo?”

Gin “Non parlo molto con lui, ma effettivamente è da un po’ che si è stampato sul volto una faccia da funerale, non parla e certamente non scherza mai con noi. Rifugge sempre anche dalle semplici battute.”

Nic “Deve avere qualche problema privato. La cosa non mi interesserebbe se questo non influisse sul suo rendimento ma così …”

Gin “Posso suggerire di provare a convocarlo? Lei lo riprenderà brevemente, poi potrei subentrare io, Magari notata la sua presenza ed il suo interesse si scioglierà un po’ e ci darà modo di intervenire.”

Nic “Prendi la sedia ed accomodati al mio fianco!”

Poi preso l’interfono “Il sig Andrea subito da me, grazie.”

Un istante dopo Andrea era seduto davanti alla scrivania di Niccolò. Il viso era sempre lungo e tirato ma si notava un certo tremore: era chiaro temeva un grave errore lavorativo che avrebbe potuto comprometterne la carriera.

Nic “Sig Andrea, ultimamente il suo rendimento è molto diminuito. L’ufficio non può tollerare una cosa simile. Devo prendere provvedimenti.”

Il tremore aumentava. Intervenni io.

Gin “Andrea, da un po’ hai un muso lungo e tirato. Cosa ti succede? Sei sempre stato un buon impiegato. Hai qualche problema che magari possiamo aiutarti a risolvere?”

Andrea scoppiò a piangere mentre gli parlavo.

And “Mia moglie … mi … tradisce.” Singhiozzò.

Gin “Su Andrea, capisco che per te sia importante ma al punto di permettere che la cosa influisca sul tuo lavoro?”

And “La fai facile tu! Hai sposato Bella e probabilmente ti fai pure Gloria ma non pensi a noi, gente comune. In casa mia si è istallato il suo amante. La scopa quando vuole, mi ha sfrattato dal letto e spesso pretende che io stia a guardarlo godendomi lo spettacolo di lui che scopa Laura. Non riesco a pensare ad altro per tutto il giorno.”

Gin “Vedo che non ti piace il ruolo del cuck, ma perché non domandi il divorzio?”

And “Perché, anche se mi tradisce, amo profondamente mia moglie. Non è di Laura che mi voglio liberare ma del suo amante e non so proprio come fare. Laura sembra totalmente presa da lui e, se lo mettessi fuori casa, lei lo seguirebbe.”

E nuovamente scoppiò in lacrime.

Nic “Sono colpito. Gino, puoi fare qualche cosa? Credo che tu abbia un qualche superpotere. (poi, rivolto ad Andrea) Debbo confessare una cosa: io sono sempre stato gelosissimo di mia moglie eppure adesso che è incinta di Cristian sono il più felice degli uomini. Di Cristian! Capisce? Chi altri può vantare una fortuna del genere? Io alleverò il figlio di uno dei più grandi attori porno. Lui si è fidato tanto di me da lasciarmi il suo seme già installato ed operativo dentro mia moglie ed il merito di questo è tutto di Gino.”

Andrea smise di piangere.

And “Davvero puoi fare qualche cosa?”

Gin “Non posso promettere nulla se non di parlarne a Bella. Anzi, perché all’uscita non vieni a casa mia? Bella è molto sensibile e disposta ad aiutare le persone, vedrai che ti troverà una soluzione.”

Ero sempre in “castigo” ma questo era in fase di attenuazione. Con Bella potevo parlare normalmente ed erano tornati ad essere permessi baci e carezza non libidinosi.

Io ne approfittavo a mani basse! Era bello poter nuovamente toccare Bella anche se le sue tette (per fare un esempio) rimanevano off limits.

Aprii la porta ed introdussi l’ospite.

“Bella! (chiamai) Andrea è venuto a trovarci ed abbiamo bisogno di te.”

Un istante dopo apparve mia moglie. Era in cucina quando l’avevo chiamata ma, pur con quel grembiulaccio a coprirla appariva bella e sexi al massimo grado.

And “Per me è un onore conoscerla signora. (poi rivolto a me) Vedi come sei fortunato tu? C’era una donna che scopava con tutti e che ora non vede che te (una annusata all’aria) e senti che profumino! Ti invidio Gino, ti invidio proprio.”

Gli strinsi leggermente una mano in segno di comprensione ed iniziai:

Gin “Bella, Andrea è venuto a cercarci perché ha un problema e vorremmo sapere se tu puoi fare qualche cosa per aiutarlo.”

Brevemente le esposi tutta la situazione.

Bella ascoltò attentamente poi prese la parola.

Bel “Andrea, sai cosa facevo io prima di sposarmi?”

And “Chi non lo sa? Eri la pornostar preferita da tutti. La migliore e la più bella che abbia mai calcato le scene.”

Bel “E sai anche perché mi sono ritirata? Per non trarti in inganno ti dirò che ho conosciuto Gino DOPO aver preso tale decisione.”

And “A questo punto non saprei proprio. Come tutti ero convinto che questo furfante, dopo essersi infiltrato negli studios fosse riuscito a conquistarti ed a convincerti a rinunciare alla professione.”

Bel “Non è esatto. Solo la prima parte è vera. Ho conosciuto Gino mentre festeggiavo la decisione di abbandonare le scene. Negli anni del mio successo ho preso una miriade di cazzi di tutte le dimensioni: lunghi o corti, dritti o a banana, ma il più delle volte enormi che rendevano faticosa e dolorosa la penetrazione.

Torniamo al tuo problema e capirai perché sto parlando di me.

Io ho smesso perché ero nauseata da tutto quel °cazzaio°. Io ne sognavo uno solo, non eccezionale ma normale e sono stata fortunata. Gino, dopo che l’ho provato, mi ha soddisfatto in pieno tanto che me ne sono innamorata e lo ho sposato.”

And “Bella storia e la ringrazio per avermela narrata. Ma posso domandarle cosa c’entra questo col mio problema?”

Bel “Tra le mie mansioni attuale c’è la possibilità di reclutare personale, ma io lavoro pur sempre in uno studio porno capisci? (ad un suo cenno affermativo proseguì) Per me la soluzione al tuo problema è proprio questa: se lei facesse indigestione di uccelli e tu le rimanessi vicino amorevole e comprensivo, alla fine lei si libererà di un prepotente che vuole scoparla a prescindere ed alla fine sopravviveresti solo tu al suo fianco. Certo dovrai accettare nel frattempo un numero infinito di tradimenti e questo potrebbe infastidirti psicologicamente fino a portare te all’esasperazione.

A questo punto le domande: te la senti di affrontare la prova? Vuoi che io continui assumendo tua moglie?”

And “La risposta alla prima domanda è certamente SI. Amo talmente tanto Laura da essere disposto ad affrontare qualsiasi prova. Per la seconda ho qualche dubbio. Io ho sempre guadagnato abbastanza per consentirle una vita agiata senza bisogno di farla lavorare.”

Bel “Non potresti fingere un rovescio finanziario? A questo punto poi potresti proporle un rilassante impiego presso lo studio. Non dirle quale, lascia che sia una sorpresa. Noi cerchiamo sempre delle succhiacazzi- Il suo compito sarà quello di spampinare gli attori subito prima della scene scabrose in modo che il loro pene sia subito eretto al massimo e rigido fin dalla prima scena. Di solito però queste ragazze vengono anche scopate alla fine della ripresa per svuotare completamente la vescicole seminali degli attori stessi e, se si rivelassero proprio brave, potrebbero anche essere invitate a passare la notte con loro … e di solito accettano.

Naturalmente non posso garantirti nulla, ma per me questa è l’unica via che puoi ragionevolmente seguire.”

And “Quindi potrebbe capitarmi di dover passare la notte solo con quel suo maledetto Bull? Come me la riderei! In questo modo sarei certo che se qualcuno dei tuoi attori riuscisse a tenersela nel letto una settimana di fila, potrei liberarmi anche di lui.”

D’impulso Andrea si alzò dalla poltrona avvicinandosi a Bella.

And “Posso darti un bacio di ringraziamento?”

Bella mi guardò ed io feci un cenno affermativo-

Bel “Certo Andrea. Quello che posso fare lo faccio volentieri”

Andrea abbracciò strettamente Bella stampandole un grosso bacio su una guancia. Quindi soddisfatto si congedò tornando a casa sua.

È proprio vero: è bellissimo aiutare il nostro prossimo ed ora ero pure sicuro che il rendimento di Andrea in ufficio sarebbe molto migliorato.

Fine ?

Come sempre mi succede mendico critiche motivate (anche negative) e pareri, indispensabili per migliorarsi. In caso di racconti a puntate, la successiva sarà pubblicata unicamente se qualcuno lo chiederà-

About Il tiralatte

Ho deciso di adottare questo pseudonimo in onore di una vecchia professione del mio paese (sono Lombardo) che purtroppo ora è obsoleta me che ritengo sia, per il solo fatto di esistere al top dell’erotismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *