Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Occasionali / Cena fantastica
copertina racconto erotico

Cena fantastica

Sono a cena con la mia ragazza di 25 anni, in un noto ristorante della città, poco dopo di noi arrivano una coppia di giovani un ragazzo ed una ragazza, sui venti, lei è molto carina alta circa 1. 75, snella, carnagione chiara e capelli rossi a caschetto.
Si siedono ad un tavolo vicino al nostro proprio dietro alla mia ragazza, il ristorante non è molto affollato ed io comincio a guardare la ragazza arrivata da poco col suo compagno, guardando attentamente sotto il loro tavolo riesco a notare al di sotto della lunga tovaglia una scarpa col tacco rovesciata sul lato ma dentro non c’è il piede della ragazza che sorride sensualmente guardandomi, ovviamente il suo ragazzo e la mia compagna non si accorgono che stò guardando, continuo a guardare e vedo che la tovaglia si deforma tra le coscie del ragazzo e qualcosa che si muove sotto la ragazza continua a guardarmi e a sorridermi poi la tovaglia tra le coscie del suo ragazzo si sposta e si vede il suo piede inguarnito da calze scure estremamente sensuali muove su e giu il piede strofinandolo alla patta dei pantaloni del suo ragazzo che si stà eccitando e lei accelera il suo movimento, a lui comincia a tremare la forchetta nella mano mentre mangia. Improvvisamente il ragazzo si accorge di me che li stò guardando e dello sguardo della sua ragazza rivolto verso di me sorridendomi, si arrabbia, si alza e dice alla compagna
-Sei una troia! Sei la peggior puttana …. che abbia mai visto- e se ne và, mentre accade il tutto la mia ragazza continua a mangiare facendo finta di niente, la ragazza si alza dal suo tavolo e sorridendomi si infila sotto il nostro tavolo senza farsene accorgere dalla mia ragazza … io faccio finta di niente e dopo poco sento qualcosa tra le mie gambe la sua mano si insinua furtivamente dentro i miei pantaloni, mi slaccia la cintura ed io allora avvicino la sedia alla tovaglia e lei affonda la sua testa tra le mie coscie ingoiando completamente il mio pene e cominciando un pompino stupendo.
Io seduto al tavolo con la mia ragazza davanti, la ragazza sotto il tavolo nascosta dalla lunga tovaglia con il suo caschetto di capelli rossi che emerge muovendosi dalle mie coscie, vengo nella sua bocca assetata poco dopo ma lei non contenta continua succhiando fino all’ultima goccia di sperma e facendomi venire più volte. FINE

About Porno e sesso

I racconti erotici sono spunti per far viaggare le persone in un'altra dimensione. Quando leggi un racconto la tua mente crea gli ambienti, crea le sfumature e gioca con i pensieri degli attori. Almeno nei miei racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.