Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Prostitute / Puttana
copertina racconto erotico

Puttana

Era da un po’ di tempo che ci pensavamo e sabato l’abbiamo fatto (lo ho fatto), siamo usciti di casa verso mezzanotte, io vestita da vera porca con reggicalze e un vestitino che faceva esplodere le mie forme, e siamo andati in una strada di periferia e li sono scesa dalla macchina e mio marito si e allontanato, ero agitatissima e ho cominciato a mostrarmi agli automobilisti che passavano aprendo il cappotto e toccandomi la figa alzando la gonna, , poi ho fatto uscire i miei seni dal vestito mi piaceva che mi vedessero li come una troia, ero eccitata e il cuore mi batteva forte, alcune auto si sono fermate e io mi avvicinavo e le mie enormi tette ballavano davanti hai loro occhi, mi chiedevano quanto, io rispondevo come concordato con mio marito

“30 di bocca, 50 bocca e figa, 80 nel culo, di bocca senza guanto mi dai 40 ma mi rispondevamo no grazie, c’è stato anche uno che si è fermato per farmi vedere il suo cazzo fuori dai pantaloni e mentre mi parlava si masturbava, lo lasciato fare e lo guardavo, poi come preso da un senso di colpa e partito come un razzo, per un poco non mi faceva cadere, visto che ero meta dentro il finestrino dell’auto, neanche 10 minuti e si è subito fermato un signore anziano, che mi ha chiesto

“quanto? ” e io gli ho detto la solita tiritera, lui ha detto

“va bene 40 senza guanto”, e allora ha aperto la porta dell’auto e mi ha fatto salire, e appena salita ha cominciato a palparmi le tette e che ballavano fuori il vestito, il cuore mi batteva a mille, l’ho fatto andare in un viuzza concordata con mio marito e li si è fermato e ha sbottonato i pantaloni, poi ha cominciato a palparmi tutta, e mentre lo faceva mi chiamava puttana, troia, sei una vacca e mi chiedeva quanti cazzi avevo preso quella sera, e non si accorgeva che mi eccitava. Allora io glielo ho preso in bocca e ho succhiato il suo cazzo con foga, bagnandolo con la mia saliva, con la lingua gli davo dei colpetti rapidi e veloci sul filetto e la cappella standomene in ginocchio sul sedile del passeggero con il culetto per aria e la sua mano che mi accarezzava violentemente la figa, mi sentivo proprio una puttana con quel cazzo in bocca, mi dava gusto a farlo come piace a me, facendomelo arrivare fino in gola, ma proprio sul più bello, mentre mi infilava il suo pollicione nel culo, senza che me ne accorgessi questi è venuto subito in bocca, e con la mano mi ha spinto la testa forte sul suo cazzo, ho sentito la sborra colarmi in gola, e il suo pollice era completamente conficcato nel mio culo, il vecchio mi ha ordinato

“puttana pulisci bene la sborra! ” ed io con la lingua lo pulito tutto sapendo che mio marito mi stava spiando, poi mi sono fatta riaccompagnare dove mi aveva trovata. Lasciandomi mi ha detto

“La prossima volta ti sfondo il culo …cio vacca” io l’ho ringraziato e sono scesa. Neanche 3 minuti e si è fermata una macchina con tre arabi e mi anno fatto un po’ paura ma dopo un pochino ho capito che erano gentili e mi anno proposto di darmi 300 mila se andavo con tutti e tre, non che non l’avessi mai fatto con più uomini, nei prive mi lascio fare anche da più uomini insieme, ero spaventata per la situazione e non sapevo cosa rispondere e ad un certo punto quello che stava a fianco del guidatore ha aperto la porta e mi ha tirata dentro, e partendo mi ha chiesto dove, e io gli ho indicato la viuzza dove c’era mio marito, appena fermati uno di loro mi ha messo in mano i soldi e mi ha detto

“vedi puttana di farci divertire eh! ” e ha tirato fuori il suo cazzo (e che cazzone) e mi ha fatto abbassare la testa per spompinarlo, allora ho cominciato a succhiarlo e a farmelo entrare tutto in gola, mentre gli altri due mi palpavano ovunque infilandomi le dita e le mani nei miei buchi e li devono aver capito che ero eccitatissima perchè bagnata fradicia e quello che spompinavo non dava segni di venire, anzi diventava sempre più duro, poi ad un tratto mi hanno fatto salire nei posti di dietro, ero con la mini alzata a mo di cintura il reggicalze in vista e i miei seni scoperti, mentre uscivo ho visto mio marito che ci guardava seminascosto, una volta salita dietro ho dovuto montare a cavalcioni di uno dei due e infilarmelo nella figa e l’altro prima mi palpava le tette e poi lo ha infilato nella mia bocca, quello che mi chiavava aveva un cazzo corto ma molto largo e nonostante fossi bagnatissima, facevo fatica a farlo entrare poi una volta entrato non so che mi ha preso e ho cominciato a incitarli di più (ero veramente fuori di me) e credo di aver incitato quello che mi palpava da dietro a incularmi, perche ho sentito lui che usciva e rientrava nell’auto e non so come abbia fatto si è piazzato dietro il mio culetto mentre ero a cavalcioni con il cazzo dell’amico dentro e mi ha letteralmente aperto in due, ho sentito un grande bruciore che mi ha mezza stordita, ma poi un piacere immenso e ho cominciato a muovermi in modo che mi penetrassero di più, e sentivo i due cazzi che si sfregavano dentro di me e quello che stavo ciucciando mi a sborrato sulla faccia e in bocca innondandomi con un fiume di sborra calda, e non ho capito più nulla e lo leccavo e succhiavo spalmandola sulle mie grosse tette venendo, ma per non farglielo capire mi sono infilato il suo cazzo fino in gola, i due porci che erano dietro di me hanno continuato per altri cinque minuti mentre io agitavo il mio culo e seguivo il loro ritmo, e poi sono venuti anche loro spaccandomi in due e riempendomi anche loro di sborra e spandendola sulla mia schiena, ci siamo rivestiti o quasi visto che i miei indumenti erano fradici e mia anno detto che era la prima volta che incontravano una puttana come me … io non ho detto nulla perchè ero un po’ sconvolta di quello che avevo fatto, e mi hanno riaccompagnata dove mi avevano presa, prima di scendere uno di loro mi ha dato altre 50 mila lire dicendomi

“sei proprio una troia e te le meriti”. Una volta andati è arrivato mio marito e mi ha fatto salire, saranno state le 3 di notte e lui mi ha detto che aveva visto quasi tutto e che si era preoccupato ma poi ha capito che dovevo andare fino in fondo se no sarebbe stato più pericoloso. Morale: ho guadagnato 380 mila lirette divertendomi ho provato delle emozioni mai provate prima, mio marito ogni volta che ne parliamo mi salta letteralmente addosso. Pericoloso ma lo rifaremo ! Sono brava? ? FINE

About Sexy stories

Storie sexy raccontate da persone vere, esperienze vere con personaggi veri, solo con il nome cambiato per motivi di privacy. Ma le storie che mi hanno raccontato sono queste. Ce ne sono altre, e le pubblicherò qui, nella mia sezione deicata ai miei racconti erotici.

Leggi anche

copertina racconto erotico

L’amico

Quella sera io e mia moglie aspettavamo a cena Mauro, un nostro vecchio compagno di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.