Home / Adolescenti / La mia Storia
copertina racconto erotico

La mia Storia

Ciao sono una ragazza di 20 anni fidanzata con un ragazzo di 22 anni.
A noi piace molto fare sesso ed io faccio di tutto per farlo godere da impazzire.
Sono sempre alla ricerca di nuovi giochetti che ci possano eccitare a livelli inverosimili.
Recentemente ho cominciato ad avere i miei primi rapporti anali su consiglio di un’amica che ho conosciuto tramite IRC.
Nonostante i dolori non indifferenti devo ammettere che è stato veramente piacevole vedere il mio ragazzo godere così tanto.
Mi piace veramente tanto contattare persone nuove che arricchiscano la mia conoscenza in materia di giochetti sessuali, mi piace raccontare le mie esperienze e conoscere le vostre.
Mi piacerebbe raccontarvi alcuni aneddoti della mia vita sessuale tanto per farvi capire che tipa sono, che cosa mi interessa e perchè mi presento in modo così esplicito.
Io ed il mio ragazzo siamo talmente vogliosi che una volta l’abbiamo fatto in camper sotto le coperte, mentre viaggiavamo con mio padre che guidava e mia madre accanto a lui, erano a pochi centimetri da noi.
Il mio ragazzo mi ha penetrato da dietro dopo avermi bagnato per bene con la sua mano insalivata.
è stato di una goduria incredibile, forse anche per la trasgressione del fatto.
Una volta l’abbiamo fatto in una piscina di un campeggio.
La piscina apriva presto così io e lui siamo arrivati quando non c’era ancora nessuno e presi dalla voglia ci siamo buttati in acqua e l’abbiamo fatto: fantastico!
è proprio in quella piscina che ho fatto la foto nuda (che potete vedere in fondo al file).
Avevo una vergogna incredibile a farla sviluppare così siamo andati in un centro commerciale a 200 Km da casa nostra!!!
Non sapevo se allegare o meno questa foto al file perché avevo paura che qualcuno di voi potesse riconoscermi, così ho dovuto mascherare il mio viso.
La cosa più porca che io abbia mai fatto, l’ho fatta nella vasca di casa mia quando io ed il mio ragazzo abbiamo deciso, presi dalla calura estiva di fare il bagno.
Presa dall’eccitazione e stimolata dall’acqua fresca mi sono messa a fare pipì ed il mio ragazzo (è proprio un maiale) si è accovacciato tra le mie gambe e ne ha bevuta una buona sorsata, poi si è alzato, mi ha ordinato di fargli un pompino e, dopo essere venuto mi ha fatto anche lui pipì addosso (ma io non l’ho bevuta perché questo non mi piace).
Mi piace un mondo anche quando come in questo caso mi tratta un po’ da schiava del sesso (da serva dice lui), mi fa sentire un sacco sua, tutta sua.
A volte mi lega al letto e mi fa impazzire “torturandomi” in mille modi diversi con il suo corpo e con qualsiasi cosa gli capiti in mano (biro, pennarelli e la sua passione: la frutta .. a volte compra le fragole che sa che mi piacciono apposta … ed è l’unico modo per fargli mangiare la banana che solitamente non gli piace).
Ogni tanto (non sempre) ci piace anche vedere insieme dei film erotici, ci divertiamo da impazzire, ci eccitiamo (quando lui comincia a toccarmi mi trova quasi sempre già umida e questa cosa lo fa impazzire) ed inevitabilmente finiamo col fare porcate notevoli, spesso imitando le scene del film esasperandole e godendo come due maiali.
La cosa più bella è quando ci sono le scene lesbiche e lui è obbligato a fare la donna, mi lecca e subisce le mie leccate tra l’orifizio anale e lo scroto (impazzisce dalla goduria).
Una volta in una di queste scene una le due donne si penetravano a vicenda con falli in lattice e lui a dovuto subire (le regole sono regole e come subisco io deve subire anche lui, forse è per questo che ci troviamo così bene) una mia penetrazione.
Questa cosa mi ha eccitato incredibilmente e me la sono goduta da impazzire.
L’ho fatto mettere a pancia sotto, gli ho leccato l’unico buchino “penetrabile” in modo da lubrificarlo per bene e gli ho infilato la matita che tante volte aveva usato lui con me, poi un dito ed infine (dopo almeno una mezz’oretta di allargamento, ho messo il film in pausa perché la scena era finita, ma io non avevo nessuna intenzione di smettere) due dita.
La cosa che più mi ha sbalordito ed eccitato è stata che lui, il maiale, godeva pure e si masturbava sfacciatamente davanti a me che alla fine delle operazioni (lui mi ha imbrattato il lenzuolo del suo orgasmo) avevo un lago in mezzo alle gambe.
Ho un’unica grande sfiga: non riesco a raggiungere l’orgasmo tramite la penetrazione, il mio ragazzo ha molta resistenza e facciamo l’amore anche per più di un’ora di fila con grande intensità, ma niente da fare, non riesco a venire.
Pensare che ho degli orgasmi pazzeschi quando il mio ragazzo mi stimola il clitoride con la lingua e mi penetra con le dita contemporaneamente, a volte emetto persino un po’ di liquido (circa 1/4 di bicchiere).
La prima volta che ho “spruzzato” mi sono quasi spaventata, poi il mio “lui” mi ha spiegato che ad alcune donne succede.
Pensare che prima di stare insieme a lui non avevo mai provato nemmeno che cosa fosse l’orgasmo (siamo insieme da un anno e mezzo), mi ha fatto scoprire tutti i piaceri del sesso (la verginità l’ho persa con lui perché è stata la prima persona che mi ha dimostrato di amarmi veramente con tutto se stesso). FINE

About Esperienze erotiche

Mi piace partecipare al progetto dei racconti erotici, perché la letteratura erotica da vita alle fantasie erotiche del lettore, rispolverando ricordi impressi nella mente. Un racconto erotico è più di una lettura, è un viaggio nella mente che lascia il segno.

Leggi anche

copertina racconto erotico

La prima volta con la prof

I miei genitori dopo aver visto i voti del primo quadrimestre decisero di mandarmi a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.