Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Coppie / Una sera mia moglie….
copertina racconto erotico

Una sera mia moglie….

Avevo sempre cercato di convincere mia moglie, a provare un’esperienza a tre. Ma lei facendomi capire che ero un depravato mi aveva chiuso ogni speranza. quello che sto per narrare ha cambiato la nostra vita!! Un pomeriggio sono tornato a casa prima del solito a causa di un forte mal di testa. Ma quando sono arrivato nei pressi di casa mia ho visto la macchina del mio caro amico Marco. Ho pensato con gioia ad una sua visita perchè da tempo non ci si vedeva. Passando dal vialetto che costeggia la casa, ho guardato attraverso la finestra, ed ho visto la tavola ancora apparecchiata, segno che lui era arrivato prima di pranzo e che mia moglie gentilmente, lo aveva invitato a restare, scorgendo il fiasco del vino sopra il tavolo ho dedotto che ne avevano scolato parecchio. Vedevo le loro teste da sopra lo schienale del divano, mentre stavano parlando. Cercando di fargli una sorpresa, sono entrato piano piano cercando di non fare rumore.

Tra una risatina e l’altra, ho sentito che mia moglie gli stava raccontando delle mie richieste malate di fargli fare l’amore con un altro! Ma che lei mi era stata sempre fedele, e non aveva mai visto altri uomini sotto il punto di vista sessuale! A questo punto il mio amico con una voce un poco brilla dal vino bevuto, le ha risposto che una bella donna come lei chissà quanti uomini l’avevano desiderata, e che era un peccato passare tutta la vita senza provare l’emozione di essere amata da un altro uomo, anche per provare la differenza. Quando ho visto che lui le prendeva una mano cercando di abbracciarla, dicendole che anche lui era sempre stato segretamente innamorato di lei, ho pensato di entrare essendomi un poco incazzato, ma poi preso anche dalla morbosa curiosità di vedere come sarebbe andata a finire sono rimasto in silenzio. Complice il vino e i complimenti, ho notato che una mano di lui era finita sul seno di lei ed accarezzandolo lo lodava per la sua bellezza. La resistenza che lei gli faceva è crollata, quando con un lungo bacio, a lingua in bocca si è fatta mettere una mano tra le cosce. Da quel momento in poi tutto si è svolto come in un film…

Solo che la realtà l’avevo davanti agli occhi. Oramai eccitata si è fatta spogliare e dicendole che era molto bella, gli ha allargato le gambe, mettendogli la testa in mezzo cominciando a leccarla. Quando ha capito, dai gemiti che emetteva e da come gli stringeva il capo, che era oramai cosa sua. Si è alzato e si è spogliato in un attimo. La meraviglia di mia moglie è stata pari alla mia a guardare il cazzo che bello ritto era il doppio del mio! Sentirai quanto bene ti farò provare, non aver paura…

Vieni! Si è disteso sopra di lei dicendogli che aveva troppa voglia di metterglielo dentro. A questo punto non ero più capace di muovermi per l’eccitazione, non credevo ancora ai miei occhi. Ma la realtà era lì sottoforma del grosso cazzo che stava scivolando dentro la fica di mia moglie, che a bocca aperta ansimava fino a quando le palle si sono schiacciate sul culo di lei. Fai piano… non sono abituata a un calibro così.. ma quando ha cominciato a trombarla, abbracciandosi a lui, ha cominciato ad ansimare sempre più forte. Vedevo il culo peloso andare su e giù sempre più veloce. Accorgendosi che lui si avvicinava al godimento finale, lei gli ha chiesto di non venire dentro, perche era in un periodo non protetto. Ma lui con voce affannosa l’ha tranquillizzata, dicendole che se fosse rimasta incinta, tanto c’ero io che aveva una fica troppo buona per levarlo e che anche lei avrebbe goduto di più a sentire quanta sborra le avrebbe schizzato dentro! Non so se sono state quelle parole a dargli il colpo di grazia, perchè l’ho sentita rantolare vengooooo… ! Con dei forti rantoli anche lui si è abbattuto sul suo corpo spingendo il culo sul ventre di lei per schizzare più profondamente possibile. Dalle diverse contrazioni ho capito l’abbondante quantità di sperma che ha riversato nell’utero di mia moglie che ancora rantolava con dei siiiii.. siii. ancora che bello come è caldo !!! Esito mi sono ritrovato, che anche io ero venuto senza toccarmi Da quel giorno tante cose sono cambiate! FINE

About Esperienze erotiche

Mi piace partecipare al progetto dei racconti erotici, perché la letteratura erotica da vita alle fantasie erotiche del lettore, rispolverando ricordi impressi nella mente. Un racconto erotico è più di una lettura, è un viaggio nella mente che lascia il segno.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Un giorno di ferie

Lunedì mattina, 8 di aprile, sia io che Alex non abbiamo voglia di andare a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.