Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Viaggi / Lieben Deutchland
copertina racconto erotico

Lieben Deutchland

Ero in Germania per lavoro ed avevo conosciuto e fatto amicizia con diversi colleghi e colleghe del luogo, i quali a loro volta avevano degli amici, insomma un bel giro di amicizie. Io in particolare ero entrata molto in confidenza con un collega Hans, che aveva diverse coppie di amici e devo dire che da quelle parti mi hanno fatto scoprire una realtà che non pensavo lontanamente di trovare; la gente lì si divertiva parecchio, ho conosciuto gente e coppie molto aperte e disinibite, con una gran voglia di divertirsi senza nessun problema di sorta. Per la cronaca con Hans abbiamo scopato diverse volte, avevo scoperto in lui un partner veramente eccezionale: lui riusciva a portarmi ad un elevato grado di eccitazione che era un piacere e anche aveva avuto modo di scoprire diverse parti del mio corpo che mi facevano eccitare tantissimo. Per farla breve, una sera, mi ha portato a cena in un locale, insieme ad altre coppie di amici locali. La sorpresa c’è stata quando sono passate le cameriere per portare i piatti delle portate, praticamente indossavano solamente il grembiulino bianco!!!! Era divertente vedere girare queste ragazze quasi nude per i tavoli; io guardavo gli altri per cercare di capire le loro espressioni, ma per loro era normale tutto ciò !!
Anzi sembravano a loro agio, come se nulla fosse. Il bello è arrivato con il dolce: hanno fatto entrare una ragazza nuda stesa su di una tavola ma ricoperta di pezzi di frutta, panna, cioccolata, crema e dolcetti vari.
Dal nostro tavolo ci siamo alzati tutti e siamo andati ad “assaggiare” questa “torta”; io vedendo come si comportavano loro li ho seguiti a ruota: c’era chi prendeva con la bocca un dolcetto, chi iniziava a leccare la panna sopra il pube, chi la cioccolata sulle tette. Io ho iniziato con l’assaggiare un pasticcino posto sopra l’ombelico e poi incitata dagli altri sono risalita, leccandole la crema, fino ad uno dei seni coperti di cioccolata ed ho iniziato a succhiare uno dei capezzoli. Devo dire che la cosa stava cominciandomi ad eccitare parecchio, tanto che dopo avergli ripulito tutta la tetta, con la bocca ancora imbrattata di cioccolata sono passata alla panna presente sulla sua fica e dato che c’ero ho provato ad infilare la lingua tra le labbra della sua fica iniziando a leccarla leggermente: sembrava che alla ragazza piacesse questo, dato che notai che aveva aperto leggermente le gambe e sentivo gli altri che dicevano qualcosa, ma commentavano in tedesco ed io capivo solamente qualche parola. Comunque mi sono fatta questa bella mangiata tanto da meritarmi alla fine un applauso da tutti, forse non si aspettavano questo mio comportamento disinvolto.
Alla fine della serata ho chiesto alle altre coppie il motivo della scelta di quel locale e perché mi ci avevano portato, e loro molto semplicemente mi hanno risposto che lì ogni tanto ci vanno, per mangiare (in effetti si era mangiato bene! ), bere e divertirsi ogni volta in maniera diversa e a me mi ci hanno portato perché volevano divertirsi con me e farmi divertire.
Che carini !!!!
Poi mentre ero in macchina con Hans, lui ha iniziato ad allungare le mani, carezzandomi le cosce e piano piano si è spinto sempre più in fondo anche se io cercavo di trattenerlo un po’ facendo finta di essere allegra per il vino, quasi subito mi sono resa conto che era già eccitato come un toro perché i pantaloni gli stavano per esplodere.
Quando siamo arrivati nel garage di casa sua per farlo morire allora, appena ha spento la macchina l’ho baciato con talmente tanta foga che ho percepito il fatto che fosse rimasto un po’ spiazzato dato che fino a quel momento stava conducendo lui le danze e dopo avergli messo la lingua in bocca, con una mano gli ho afferrato il cazzone attraverso i pantaloni, dopodiché non più tenuto dato che ha iniziato a far andare le mani come un pazzo e la bocca altrettanto velocemente si è piazzata su una tetta mentre con una mano mi palpava l’altra e un dito era arrivato ormai dentro la mia passerina già bagnata. Abbiamo passato circa trequarti d’ora dentro il suo box a palparci e baciarci ma quando ho fatto per prenderglielo in bocca ho notato che quasi subito mi ha tirato a se per baciarmi. Dopo il box, ricomposti il minimo necessario siamo andati di corsa a casa sua, dove appena entrata mi ha sbattuto su un tavolo di marmo e toltemi le scarpe e le mutande mi ha leccato da dio la passera mentre mi stuzzicava la clitoride facendomi venire a più riprese, poi spogliatici a pezzettini siamo finiti sul divano e anche qui ho tentato nuovamente di farlo venire con la bocca, ma dopo le prime succhiate mi ha nuovamente tirato a se, facendomi sdraiare sul divano ed è andato in cucina a prendere dello champagne gelido e due bicchieri, ma lui il suo non lo ha usato perché ha bevuto su ogni parte del mio corpo. Devo confessare che anche se io sono abituata ad essere più partecipe quando scopo con un uomo, la cosa mi eccitava comunque moltissimo, tanto che oltre che per lo champagne mi sentivo la passerina che mi sbrodolava tutta.
Dulcis in fundo, ha fatto riempire la vasca idromassaggio che ha nel bagno; più che stanza la definirei effettivamente una sala da bagno e là nel tepore dell’acqua e con tutti i getti che ci venivano addosso dopo qualche altro giochetto con l’acqua, mi ha infilato nella passerina il suo bel cazzone facendosi cavalcare mentre mi succhiava e palpeggiava le tette, poi prima di venire me lo ha infilato nel culetto senza che sentissi il minimo dolore, non so se per l’acqua o perchè stavo godendo e mi è venuto dentro.
Poi abbiamo continuato sul letto; a proposito mi ero dimenticata di dire che Hans sul letto teneva un materasso con l’acqua dentro !!! era bellissimo, mi sentivo cullare dolcemente e poi quando ci scopavamo ad ogni suo colpo dentro di me corrispondeva una spinta sulla mia schiena del materasso.
Che libidine !!! FINE

About racconti hard

Ciao, grazie per essere sulla mia pagina dedicata ai miei racconti erotici. Ho scelto questi racconti perché mi piacciono, perché i miei racconti ti spingeranno attraverso gli scenari che la tua mente saprà creare.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Festa di compleanno

Le brevi vacanze trascorse dagli zii avevano sconvolto la mia semplice vita di adolescente solitario. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.