Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Adolescenti / L’aiutante del bar
copertina racconto erotico

L’aiutante del bar

Venerdì sera era finalmente giunto e come al solito ci si ritrovava verso le 21: 00 al bar, quando dopo aver parcheggiato e aver distrattamente salutato i miei ormai consueti amici, noto con mio piacere che al bancone c’é una novità.
Non ci faccio caso più di tanto ma la sera sucessiva decido di passare all’attacco.
Fortunatamente il tempo era dalla mia parte.
Laura era giunta in bicicletta e doveva tornare a casa sotto un nubifragio, quando decisi di accompagnarla a casa.
Lei disse di sì, forse intuendo che aveva fatto colpo su di me, e tranquillamente ci dirigemmo verso casa sua, quando, prima di uscire, gli dissi se voleva darmi il bacio della buonanotte e lei per tutta risposta dopo avermi guardato con occhi smaialati mi cominciò a baciare appassionatamente e me lo prese in mano cominciando a menarmelo.
Mi staccai a fatica e dopo aver trovato un posto appartato lei me lo tirò fuori e cominciò un pompino da favola.
Un po’ inesperta nonostante i suoi 19 anni mi stava facendo godere, e dopo averla avvisata le riversai un fiume di sborra tra le mani.
Se le pulì con i fazzolettini quando con mia sorpresa si girò e dopo essersi tolta le mutande mi disse di incularla.
Nelle mie precedenti esperienze non mi erano capitati molti casi simili ma sicuramente non me lo sarei lasciato sfuggire.
Lei utilizzo il mio liquido per lubrificarsi il culo, e per il mio cazzo bastò una leccatina, quelle due chiappe abbondanti mi chiamavano e io non me lo feci ripetere due volte, cominciai prima lentamente, poi man mano che l’eccitazione aumentava, aumentava anche il nostro ritmo.
Eravamo due corpi avvinghiati l’uno all’atro le mie mani le avevano fatto grondare la figa di umori e dopo un bel quarto d’ora dandoci dentro continuamente raggiunsi un godimento particolare e le riempii l’intestino di sborra calda, e le rimasi dentro fino a che il mio cazzo ritornò normale.
Ci baciammo ancora appassionatamente per dieci minuti e poi la lasciai andare a casa con la promessa di rivederci la sera dopo, e adesso aspettiamo il sabato sera………. FINE

About A luci rosse

Mi piace scrivere racconti erotici perché esprimo i miei desideri, le storie vissute e quelle che vorrei vivere. Condivido le mie esperienze erotiche e le mie fantasie... a luci rosse!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.