La Mara sulla pressa

Era un giorno come tanti altri sul lavoro… lei mi guardava con occhi languidi e mi sussurra qualcosa all’orecchio: Ivan… la mia pressa non funziona vieni controllarla. andai alla pressa e lei subito mi sbottonò i pantaloni e mi tirò giù le mutande… mentre sistemavo la pressa sentivo il mio pene crescere… era lei che lo succhiava ben benino. il rumore della pressa si confondeva tra i miei spasimi di piacere…. alla fine le venni in bocca e lei bevve tutto pienamente soddisfatta del mio lavoro alla pressa. FINE

Sostieni Erzulia chattando con le ragazze di www.incontrinuovi.org. Iscrizione gratuita!

About Storie erotiche

Luce bassa, notte fonda, qualche rumore in strada, sono davanti al pc pronto a scrivere il mio racconto erotico. L'immaginazione parte e così anche le dita sulla tastiera. Digita, digita e così viene fuori il racconto, erotico, sexy e colorato dalla tua mente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.